la fragola

Più innovazione, più sicurezza

Per farla arrivare sana sul banco del mercato, la fragola va difesa da una miriade di nemici: insetti, muffe e marciumi, virus e batteriosi, oltre a topi, lumache e uccelli.
La prima linea di difesa è l’uso di varietà geneticamente resistenti agli attacchi dei parassiti, soprattutto funghi. Esistono persino varietà che possono fare quasi a meno di difesa chimica, anche se bisogna ancora lavorare a livello genetico sulle loro proprietà organolettiche, per renderle più buone.
La seconda linea di difesa è l’uso di piante sottoposte a certificazione volontaria Virus‐esente e Virus‐controllato, e CAC (Certificazione Agricola Comunitaria), ormai il 50% di tutte quelle piantate ogni anno in Italia.
La terza linea è la difesa integrata, che può prevedere un ampio spettro di interventi. C’è la lotta biologica, che sfrutta l'azione di piante e animali "buoni" per il controllo della proliferazione dei parassiti. Ci sono tecniche agronomiche come la coltivazione in serra o in tunnel di polietilene, che consentono, tramite l'aereazione controllata delle piante, di intervenire su temperatura e umidità del suolo e dell'aria per prevenire il proliferare di muffe e marciumi. C’è addirittura la coltivazione fuori suolo, cioè in torba, quindi in un substrato privo di parassiti. Infine c’è l’uso di prodotti chimici, sempre più sicuri e impiegati solo dove e quando effettivamente servono. La difesa integrata ha infatti contribuito, negli ultimi 10 anni, a ridurre del 20% circa l'impiego di agrofarmaci per proteggere le fragole. Al punto che la maggior parte dei grandi distributori mettono sul mercato solo fragole che contengono meno del 30% del totale di residui massimi consentiti per legge, che sono già dei valori così bassi da garantire che non ci sia alcun impatto sulla salute umana. Più sicure di così!


Vuoi approfondire gli argomenti che hai appena letto? Scegli uno o più capitoli del volume “la fragola” della collana Coltura & Cultura:
Certificazione delle piante, Tecnica colturale, Parassiti animali, Malattie e fisiopatie, Virus Fitoplasmi e batteri, Difesa integrata, Coltivazione fuori suolo, Miglioramento genetico
 

Vota il contenuto:

Voti totali: 9473

 

Coltura & Cultura