interviste

"L'agricoltura ha finalmente trovato nuove ipotesi di sviluppo"

Stefano Masini è il responsabile ambiente per Coldiretti. Dalla redazione di Coltura e Cultura lo abbiamo intervistato per chiedergli dei dati diffusi dall'Eurispes, che vedono il comparto agroalimentare in netta crescita, con un ritrovato interesse da parte dei giovani, e di una nazione che ritorna alle proprie origini, sfruttando uno degli asset storicamente di riferimento, insieme al turismo e alla cultura.

Dottor Stefano Masini, buongiorno, l'Eurispes disegna un'Italia che riscopre le sue radici agricole

L'Eurispes segnala un trend, parla di una tendenza, della traiettoria di un settore che sembra aver trovato nuove ipotesi di sviluppo dopo aver segnato per lungo tempo arretramento, spopolamento e abbandono. 

Quali sono i segnali di quest'inversione di tendenza?

Il ritorno di giovani è sicuramente un segnale: la crescita delle immatricolazioni nelle facoltà agrarie sono il racconto di un rinnovato interesse. Dal punto di vista sociale da segnalare l'interesse per la promozione mediatica dei nuovi mestieri.

Gli italiani risultano sempre più attenti verso un'alimentazione sana e verso l'origine dei prodotti agroalimentari.

L'attitudine all'acquisto consapevole sta crescendo in misura esponenziale. Questo apre nuove filiere: dopo aver delegato, per anni, la scelta dei prodotti da mettere in tavola all'assortimento indifferenziato della grande distribuzione, finalmente produttore e consumatore si incontrano di nuovo. In più c'è sempre maggiore attenzione verso problematiche ambientali, e una crescente coscienza ecologica nell'approccio al cibo e nelle diete.

L'agricoltura si riscopre nuova

E innovativa. Nelle aziende agricole sono sempre di più i giovani che si trovano a che fare con variabili dinamiche e più creative rispetto al passato, con investimento di risorse intellettuali, oltre che materiali.

Che cos'è, oggi, l'agricoltura, in riferimento a tutte le innovazioni che la stanno arricchendo?

Agricoltura oggi è spirito imprenditoriale, capacità di gestione dei temi. Soprattutto, l'agricoltura produce servizi, dal'agriturismo sino alle forme sociali, all'educazione, agli esperimenti di recupero dell'agricoltura sociale.

Il trend positivo dell'agricoltura è destinato a crescere, secondo lei?

Può crescere esponenzialmente se noi interrompiamo condotte devianti come la criminalità. Nell'economia, l'agroalimentare risulta frenato dalla crescita dell'illegalità che è la zavorra che la tiene bloccata, come l'immagine di Gulliver tenuto per terra da un'inestricabile trama di fili. Se non portiamo in tavola quei prodotti autentici e di qualità che i consumatori vogliono, a causa di etichette false e pubblicità ingannevoli, non riusciamo a esportare prodotti autentici. Può crescere grazie a un nuovo ingrediente che è la legalità.

Che valore ha la conoscenza delle tematiche dell'agricoltura nel trend positivo rilevato da Eurispes?

Fondamentale è la responsabilità del consumatore, il quale non è elemento esterno. Il soggetto partecipa attivamente al modello di sviluppo agricolo, dev'essere responsabilizzato e la comunicazione è importante così come importanti sono i momenti di approfondimento.  

Vota il contenuto:

Voti totali: 8672

 

Coltura & Cultura