attualità

Hot Topic: il 2020 è l'Anno Internazionale della Salute delle Piante

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 2020 come anno di riconoscimento e protezione della salute delle piante.

 

"L'Anno Internazionale della Salute delle Piante è un'iniziativa chiave per sottolineare l'importanza della salute delle piante per migliorare la sicurezza alimentare, proteggere l'ambiente e la biodiversità, e promuovere lo sviluppo economico”

                                                Jingyuan Xia, Segretario dell'IPPC

 

Le Nazioni Unite (ONU) dichiarano il 2020 "Anno internazionale della salute delle piante" (IYPH). A coronamento del "Decennio sulla biodiversità", l'ONU continua a riconoscere e promuovere ecosistemi sani come chiave per uno sviluppo sostenibile.

L'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO, un braccio dell'ONU, stima che fino al 40 per cento delle colture alimentari mondiali per un valore di 220 miliardi di dollari nel commercio di prodotti agricoli sono persi ogni anno a causa di parassiti delle piante. Una maggiore armonizzazione e l'applicazione di norme fitosanitarie a livello globale ridurrebbe queste perdite, faciliterebbe il commercio internazionale e sosterrebbe la sicurezza alimentare.

L'IPPC è un trattato internazionale entrato in vigore nel 1952 e fornisce un quadro di riferimento per proteggere le risorse vegetali mondiali dai danni causati da malattie, insetti dannosi e infestanti. Attualmente è composto da 183 parti contraenti.

In un discorso a sostegno della dichiarazione dell'ONU, Jari Leppä, Ministro dell'Agricoltura e delle Foreste finlandese ha detto che "gli infestanti e le malattie non hanno passaporti e non rispettano i requisiti di immigrazione". La prevenzione della diffusione di tali organismi è un'impresa internazionale che richiede la collaborazione di tutti i paesi. Dobbiamo aumentare la consapevolezza nazionale e globale della salute delle piante e dei suoi effetti sulla sicurezza alimentare, sull'eliminazione della povertà e sulla protezione dell'ambiente". In termini di valore economico, le malattie delle piante da sole costano all'economia globale circa 220 miliardi di dollari all'anno e gli insetti dannosi circa 70 miliardi di dollari. “Ci auguriamo che questo nuovo Anno Internazionale della Salute delle Piante possa innescare una maggiore collaborazione globale a sostegno delle politiche fitosanitarie a tutti i livelli, che contribuirà in modo significativo all'Agenda per lo Sviluppo Sostenibile" ha concluso il funzionario finlandese.

Per sostenere la proclamazione dell’ anno internazionale della salute delle piante, il Segretariato IPPC e il Comitato Direttivo IPPC hanno sviluppato una serie di materiali di supporto, che possono essere scaricati dalla sezione risorse della pagina web dell'IYPH. Inoltre, l'IYPH a breve lancerà un concorso fotografico, per promuovere la salute delle piante. Le foto vincenti saranno esposte sul sito web IYPH della FAO e fisicamente presso la sede centrale della FAO e gli eventi connessi in tutto il mondo.

 

 

Segui la notizia:
 

 

Vota il contenuto:

Voti totali: 8

 

Coltura & Cultura