foodscape

Foodscape: l'agricoltura costiera

L'AGRICOLTURA COSTIERA

L’agricoltura costiera è il terzo paesaggio che analizziamo per la rubrica Foodscape. Qui parliamo di come l’agricoltura viene praticata secondo diverse tipologie di coste: l’agricoltura delle piane costiere e delle coste alte. Per scoprire come l’agricoltore e il pescatore si uniscano in un unico attore vi raccontiamo del paesaggio costiero in piano nel Delta del Mekong in Vietnam. Mentre, per l’agricoltura di alta costa vedremo un esempio italiano: le terrazze delle Cinque Terre in Liguria.

 

IL DELTA DEL MEKONG IN VIETNAM

In Vietnam, nel delta del fiume Mekong gli agricoltori sono anche pescatori. In queste zone costiere della regione centrale del Vietnam i terreni sabbiosi e acidi rendono difficile l’agricoltura. Grazie a tecniche di agricoltura ecologica, come i sistemi agroforestali, gli agricoltori riescono comunque a coltivare e produrre. Il complesso sistema agricolo presenta una linea di trincea composta da Casuarina L. (Un albero sempreverde tipico della zona e resistente alle alte salinità del suolo)  per separare le colture alimentari e l’acqua. La Causarina L. fornisce protezione dai danni provocati dalle tempeste, dall'erosione del vento e dalle frequenti inondazioni del fiume. Al di là di questa protezione si coltivano arachidi, fagioli, bambù, riso e patate dolci. Questo tipo di agricoltura è ad alta intensità di manodopera, e molto lavoro viene ancora fatto dai bufali d'acqua.  Il sistema fornisce agli agricoltori cibo, legna da ardere, approvvigionamento idrico, e foraggio per il bestiame.

Oltre a questi elementi indispensabili per coltivare la terra gli agricoltori sono anche pescatorti specializzati nell'esportazione di gamberi, granchi, calamari e aragoste. Grazie all’espansione nazionale di questi sistemi oggi il Vietnam è tra i quattro più grandi esportatori di gamberi in Europa assieme a India, Ecuador e Argentina. Negli ultimi dieci anni, integrando le diverse attività di acquacoltura, il Vietnam ha aumentato la sua produzione del 68%. Il settore agricolo vietnamita ha fatto progressi enormi in termini di produzione ed esportazione. Ma è importante considerare la doppia faccia della medaglia. Da un lato ha portato occupazione in zone remote del Vietnam, dall’altro, come ha annunciato la FAO in un recente studio, a causa delle permissive normative ambientali locali questi paesaggi sono in forte degrado.

 

LE CINQUE TERRE IN ITALIA

Nella Liguria orientale si trovano i comuni di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare. Questi costituiscono le Cinque Terre, una una delle mete turistiche più frequentate d'Italia dal dopoguerra. Qui si trovano tra i sistemi più conosciuti e apprezzati al mondo di alta costa e terrazzamenti. Questi paesaggi sono famosi per i colorati panorami delle case dei pescatori e delle barche in legno ormeggiate nei piccoli porti. Qui, su pendii scoscesi si trovano le terrazze realizzate dall’uomo. Da secoli i terrazzamenti hanno permesso agli agricoltori di coltivare la terra, in primis con i vigneti.

La fama di questa destinazione è legata anche alla produzione vinicola. Un esempio è lo Sciachetrà, un vino dolce che nel 1973 ha ottenuto lo status di DOC. Oggi questo vino simbolo del paesaggio delle Cinque Terre viene esportato in tutto il mondo e offre nuove possibilità al settore turistico ed eno-gastronomico locale. Mantenere questo paesaggio e il valore intrinseco ad esso è una sfida che oggi gli agricoltori stanno affrontando. A causa di forti migrazioni cominciate dagli anni Settanta, molti dei contadini che un tempo lavoravano la terra hanno abbandonato la campagna per lavorare nelle città vicine. Oggi, come racconta il New York Times in un recente reportage, gli antichi muretti sono stati in gran parte abbandonati lasciando in pericolo di crollo gli interi pendii. Questa notizia si riflette nei dati: ben l'8% del suolo dell'intera regione Liguria è terrazzato e circa la metà di questo è stato abbandonato dagli agricoltori.

 

Ciò che lega i sistemi di bassa ed alta agricoltura costiera sono la grande manodopera e la necessità della costante presenza di agricoltori per mantenere questi paesaggi in armonia tra produzione e gestione dell’ecosistema. Queste sfide richiedono il coinvolgimento di giovani agricoltori e di innovazioni sociali e tecnologiche per ottimizzare il lavoro e rispettare l’ambiente. Un esempio vincente è l’iniziativa “Grapes & Heroes” raccontanta recentemente dal Gambero Rosso che promuove un sistema di crowdfunding per aiutare i viticoltori Liguri nel ricostruire i muretti dei terrazzamenti nelle Cinque Terre.  

 

TAG:    #Terrazzamenti   #Vietnam   # Gamberi  #Cinque Terre  #Viticoltura   #Grapes & Heroes

Vota il contenuto:

Voti totali: 125

 

Coltura & Cultura