evento

Coltura e Cultura alla Piazza della Salute di Roma

Piazza Vittorio Emanuele a Roma sarà ribattezzata “La Piazza della Salute”. L'evento d'inaugurazione dello spazio, organizzato da Enpam e destinato ad approfondimenti sul tema della salute si è tenuto il 5 febbraio, durante la “giornata contro lo spreco” e ha visto la partecipazione di due madrine d'eccezione: il ministro Beatrice Lorenzin e l'attrice Maria Grazia Cucinotta.

 

“L'idea nasce dalla volontà di recuperare la storica Piazza Vittorio Emanuele – afferma Alberto Oliveti, presidente di Enpam – che è storicamente considerata un centro di aggregazione della città. Nel mio immaginario era il luogo dove i romani passavano il fine settimana, è la piazza più grande della città grande circa un chilometro quadrato”.

L'obiettivo, continua Oliveti, è quello di far diventare la piazza un centro di richiamo per la salute: “intesa in senso ampio. Non sono consulenze mediche, ma anche analisi e approfondimenti. Parlando di salute non si può non partire dall'alimentazione: siamo ciò che mangiamo, ma anche mangiamo come siamo. La malnutrizione è anche segnale di povertà o di scarsa intelligenza, in taluni casi”.

Prima della tavola rotonda alla quale hanno partecipato Alberto Oliveti, presidente Fondazione Enpam; Andrea Segrè e Alessandro Bonfiglioli, rispettivamente presidente e direttore generale del Centro agroalimentare Bologna (CAAB); Tiziana Primori, Amministratore delegato di Eataly World; Sabrina Alfonsi, presidente I Municipio di Roma; Roberto Santorsa, direttore della Direzione centrale di Sanità della Polizia di Stato; Franco Gabrielli, prefetto di Roma e commissario straordinario al Giubileo e il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin, protagonista è stato Duccio Caccioni che ha intrattenuto tre classi di studenti di scuole medie di Roma, con una piccola lezione durante la quale ha spiegato l'importanza di un'alimentazione sana e controllata – mostrando il nostro video “5 colori is megl che uan”, l'evoluzione del grano della storia e l'importanza di non sprecare il cibo. I bambini, che hanno assistito alle proiezioni dei video di Coltura e Cultura, si sono dimostrati attenti e ricettivi, intervenendo più volte per domande e approfondimenti.

  

Durante la tavola rotonda, l'attenzione è stata concentrata sullo sviluppo del progetto di Eataly World, che sorgerà dove c'era il Centro Agroalimentare di Bologna, diventando una vetrina mondiale per la produzione agroalimentare italiana, e sull'importanza di un alimentazione sana, prima vera “medicina” per restare in salute, come ha poi confermato il ministro Lorenzin a noi di Coltura e Cultura. 

Vota il contenuto:

Voti totali: 10805

 

Coltura & Cultura