il carciofo e il cardo

Che cosa accomuna Caterina de’ Medici a Marilyn Monroe?

Per la forma eretta del carciofo, per l’eleganza della sua fioritura, per il suo caratteristico sapore (“raffinato” lo definivano gli antichi romani) viene definito il “re dell’orto”. Nel rinascimento era davvero cibo dei nobili: la leggenda vuole che a far conoscere in Francia il carciofo sia stata la fiorentina Caterina de’ Medici, andata in sposa ad Enrico II. In ogni caso, la regina sembra essere stata ghiotta di quest’ortaggio, al punto che a corte non poteva darsi un banchetto senza che fosse imbandita una piccola montagnola di carciofi. Evidentemente la sovrana ne apprezzava le proprietà digestive e l’azione benefica sul fegato, traendone giovamento nonostante le memorabili abbuffate: “si credeva di vederla scoppiare”, come tramanda un cronista dell’epoca. Anche  Luigi XIV ne andava pazzo e nell’orto reale a Versailles ne faceva coltivare diverse varietà.

Passiamo all’epoca moderna..
Castroville in California è una città al centro di un’area già nota dalla prima metà del ‘ 900 per la produzione di carciofi, e per questo motivo è sede dal 1947 di un festival annuale del carciofo. Durante la prima edizione della manifestazione, nel 1947, fu eletta reginetta di bellezza, Queen of Artichoke, la giovane e allora sconosciuta Marilyin Monroe, che poi diventò un attrice di fama internazionale.
Ma queste sono solo alcune delle innumerevoli curiosità legate al carciofo..

Per saperne di più basta leggere il capitolo Letteratura, pittura, cultura presente nel volume “il caciofo e il cardo” (Collana Coltura & Cultura).
 

Vota il contenuto:

Voti totali: 7538

 

Coltura & Cultura