interviste

"Arance in crescita, grazie all'alternanza"

A seguito delle previsioni del dipartimento di Stato americano per l'Agricoltura (USDA) sulla raccolta agrumicola, dalla redazione di Coltura & Cultura abbiamo contattato il presidente dell'ordine dei dottori agronomi di Catania, dott. Corrado Vigo, per chiedere conferma delle notizie diffuse dall'USDA.

Dott. Vigo, buongiorno. Può confermarci le notizie provenienti dall'USDA che vedono la produzione agrumicola italiana in crescita?

Confermo, ancora siamo con un mese di ritardo sulla maturazione per eventi climatici, la raccolta del tarocco sta iniziando adesso, mentre quella del tipo Navelina sono sul finire e  le altre ancora non sono mature. Il Tangelo Nova lo stanno raccogliendo in questi giorni.

Per quanto riguarda gli altri agrumi?

I mandarini non sono pronti. Quest'anno la produzione è elevata anche perché veniamo da un'annata di scarica – intendiamo che l'anno scorso c'era mediamente il 50% di produzione in meno – siccome gli agrumi sono notoriamente alternanti.

Cosa intende per alternanti?

Dopo le gelate del 2008, la produzione ha iniziato questo processo di alternanza che non si è ancora assestata: un anno di carica, un anno di scarica. 

Il freddo è arrivato solo da due giorni, può incidere sul raccolto?

Il problema è per la maturazione, abbiamo avuto un'estate molto lunga e fino alla settimana scorsa avevamo fra i 18° e i 20 gradi di giorno. Da poco è iniziata la cascola (il processo di caduta del frutto) perché, a causa delle condizioni climatiche, la maturazione non c'è stata e quindi non si è potuto raccogliere. La grande distribuzione, giustamente, non voleva arance non perfettamente mature. La pianta fa, però, il suo corso. Con temperature alte, le piante mettono in circolo l'acido abscissico. Molta merce comincia a cadere e si perderà.

Si può pensare a quanta merce andrà perduta?

È ancora presto per fare previsioni.  

In ultima analisi possiamo affermare che la produzione 2015/2016 si avvia verso numeri positivi.

Assolutamente. Confermiamo la leadership italiana, specie di Sicilia e Calabria, nella produzione agrumicola e, in special modo, delle arance. 

 

 

La redazione

 

Vota il contenuto:

Voti totali: 5672

 

Coltura & Cultura