attualità

Agrimont – la primavera in fiera

Con la primavera torna puntuale l’appuntamento con Agrimont che per quattro giorni sarà al polo fieristico di Longarone Fiere in provincia di Belluno. La 39° edizione della fiera, che si dividerà in due fine settimana 17 e 18 marzo e 23 e 25 marzo,  presenterà il mondo rurale e in particolare quello dell’agricoltura di montagna.

 

Cos’è Agrimont

La manifestazione che resta aperta a qualsiasi tipo di pubblico, presenterà tutti i macchinari, le attrezzature e i servizi per l’agricoltura di montagna, le attività forestali, la gestione dell’ambiente e il riscaldamento naturale. Agrimont prevede inoltre l’esposizione di numerosi prodotti tipici coltivati nel territorio dolomitico, in un'area espositiva molto ricca di 17.000 mq, in cui saranno presenti circa 240 marchi aziendali di diverse zone dell’Italia, 139 espositori diretti provenienti da 13 regioni italiane e 14 paesi esteri. A completare l’offerta della fiera, sono previsti dibattiti e convegni rivolti agli operatori del settore, ma anche laboratori  formativi affinché i visitatori, in particolare i bambini, comincino a conoscere la montagna e i suoi segreti.

 

Cosa puoi trovare

Questa “fiera di primavera” apre a tutte quelle colture e allevamenti legati alla montagna. Quest’anno rispetto agli anni precedenti, sarà presente un’area più ampia dedicata alla rassegna zootecnica, con le principali razze bovine ed equine allevate nel bellunese e curata dall’Associazione Regionale Allevatori del Veneto.

Diverse le filiere del settore rappresentate: dalla classificazione del legno, alla teoria e alla pratica dell’innesto e della potatura, dalle opportunità per l’acquisto, la sostituzione di macchinari e attrezzature agricole, al futuro dell’apicoltura tra tecnologia e innovazione, dalla coltivazione ai nuovi scenari dell’allevamento bovino.

 

Prodotti e attività

I prodotti della natura sono tra i protagonisti indiscussi della manifestazione. Sempre molto alta infatti è l’affluenza dei visitatori negli stand che propongono, in un ampio spazio della fiera, i prodotti tipici dell’agricoltura di montagna, come formaggi, miele e insaccati. Questo tipo di agricoltura però, oltre alla produzione di alimenti di alta qualità, fornisce molteplici servizi come la difesa di un paesaggio aperto e fruibile, la conservazione delle biodiversità, la protezione delle risorse naturali, il mantenimento di un livello minimo di popolazione, la salvaguardia delle infrastrutture e la custodia della cultura e delle tradizioni.

Agrimont però non è solo grande distribuzione, un importante focus è sviluppato anche nel settore del giardinaggio, del florovivaismo, dei grandi e dei piccoli frutti, delle piante aromatiche, con una bella varietà di prodotti e piccole attrezzature da utilizzare nella cura dell’orto e del giardino di casa.

Se siete degli esperti o appassionati di montagna, Agrimont resta e si conferma anche per questa edizione, un evento da seguire dedicato ad un settore particolarmente strategico per tutte le attività legate al territorio.

Vota il contenuto:

Voti totali: 2060

 

Coltura & Cultura