attualità

Agricoltura vip, da Brangelina a Carole Bouquet passando per Sting e Al Bano

Un buen retiro dove rilassarsi dalle fatiche dello star system. Un oasi di tranquillità immersi nel verde e nella natura o, per alcuni, un'attività economica in piena regola. Le stelle dello spettacolo hanno la passione per l'agricoltura, in particolar modo per il vino.

Brad Pitt e Angelina Jolie in Provenza, Sting, Ferragamo e Cavalli in Toscana, Lionel Messi in Argentina, Carole Bouquet a Pantelleria, giusto per citare alcuni: sono molte le star dello spettacolo, dello sport e della moda che hanno scoperto la passione per l’arte di fare il vino.
GLI ITALIANI - Al Bano a Cellino San Marco in Puglia è ormai un veterano dei vigneti. La passione, però, ha travolto anche il patron di Diesel Renzo Rosso che ha nel vicentino la “DieselFarm”, da cui trae “Rosso di Rosso”, Merlot, Cabernet, Bianco di Rosso, uno Chardonnay in purezza, Nero di Rosso e Pinot Nero. Roberto Cavalli da oltre trent’anni possiede una tenuta a Greve in Chianti gestita dal figlio Tommaso. “Cavalli Tenuta degli Dei”, “Le Redini” e la “Cavalli Collection” i suoi gioielli. Anche il “Molleggiato” Adriano Celentano e Claudia Mori non sono da meno, come pure Gerard Depardieu che produce ottimi zibibbi e moscati nel suo vigneto di Pantelleria, Stefania Sandrelli con il suo Chianti Docg e Ornella Muti che ha scelto il Dolcetto d’Ovada doc.

I VIP STRANIERI ATTRATTI DALL'ITALIA - L'allenatore di calcio svedese Nils Erik Liedholm aveva avviato una azienda vitivinicola nel Monferrato con vigneti di barbera e grignolino ora gestita dal figlio. Carole Bouquet, nelle terre intorno al suo dammuso, a Pantelleria, si diletta a produrre il passito doc “Sangue d'oro”. Mick Hucknall, il cantante dei Simple Red, produce Nero d'Avola mentre Sting ha acquistato una tenuta di trecento ettari, con tanto di villa e collina boscosa, a Figline Valdarno in Toscana, dando così lustro all'azienda agricola “Il Palagio”, un tempo del marchese di San Clemente, che oggi produce ottimo Chianti classico, olio extravergine di oliva, miele d’acacia e di castagno, marmellate e frutta e verdura biologica.


Bob Dylan ha firmato un rosso Marche Igt mentre l’ex calciatore francese Vincent Candela ha prodotto un vino dei castelli romani. Ha investito in Italia nel Brunello di Montalcino l’ex chief executive della Time Warner Richard Parsons mentre il magnate russo Tariko Roustam zar della vodka si è comprato lo spumante Gancia e James B. Sherwood, fondatore del gruppo Orient express hotel ha imbottigliato del Chianti e dell’Igt Toscana.

SOLO PER RELAX - La passione Vip per l’agricoltura italiana non si esprime solo con l’attività di business e sono in molti quelli che semplicemente  hanno deciso di rilassarsi nelle campagne italiane per gustarne profumi e sapori con l’acquisto di aziende e masserie come Meryl Streep, Francis Ford Coppola, Mickey Rourke, John Malkovich o Helen Mirren.

Vota il contenuto:

Voti totali: 7791

 

Coltura & Cultura