innovazione

Tarzan: il robot per l'agricoltura

Immaginiamo un robot che ondeggi da una zolla all'altra, legato a dei cavi, e che nel frattempo raccolga foto, dati e informazioni sulle colture, per inviarle all'agricoltore. Ecco Tarzan, una macchina per l'agricoltura progettata per muoversi come il classico personaggio d'avventura.

IL ROBOT TARZAN - Gli ingegneri della Georgia Tech University hanno creato questo robot a due braccia per aiutare i ricercatori a monitorare i raccolti. Tarzan è stato progettato per essere appeso sopra un campo di colture tramite dei fili e monitorare le piante mentre crescono.
"L'unico modo per ottenere il livello di produzione alimentare che abbiamo bisogno in futuro è quello di impiegare l'automazione e i robot", ha spiegato Jonathan Rogers, un assistente di professione in ingegneria meccanica dell'Istituto. Rogers ha detto che Tarzan è stato progettato per essere "fuori strada e fuori terra". Questo, dice il professore, significa che può lavorare senza intralciare le colture in crescita o le macchine necessarie per l'acqua e la raccolta.
LA RACCOLTA DEI DATI - Il robot lavora tenendo su un filo con un braccio, con una fotocamera e un sistema di controllo sotto di esso e poi oscillando lungo il filo con l'altro braccio. Così, il bot replica il movimento di una  scimmia che oscilla tra gli alberi. Ha aggiunto che tra ogni oscillazione il robot prende una foto delle colture e la invia all'agricoltore. Grazie agli algoritmi, gli utenti sono quindi in grado di monitorare la qualità delle colture.
LE APPLICAZIONI SUL CAMPO - L'università sta progettando di utilizzare Tarzan per aiutare i suoi accademici a fare osservazioni su come razze diverse di soia crescono al sole nel mese di luglio. I fagioli vengono studiati ogni anno in un campo ad Athens, in Georgia, e si spera che la macchina aiuterà a prendere misure più regolari delle piante.
"Un giorno, potrebbero essere in grado di rimanere ai loro computer portatili a chilometri di distanza, riposandosi su un divano, e scansionando un flusso costante di immagini e dati inviati dai robot", ha detto il professor Rogers dell'Università Georgia Tech.

Vota il contenuto:

Voti totali: 6

 

Coltura & Cultura