la vite e il vino

La notorietà del Made in Italy

Il vino italiano piace a tutto il mondo: per il nostro Paese esso costituisce infatti il secondo comparto agroalimentare in ordine di fatturato ed è al primo posto nell’esportazione a livello mondiale. Il buon andamento delle esportazioni del vino italiano negli ultimi anni si spiega con la notorietà e la credibilità di cui gode il made in Italy nel mondo, che punta non tanto sull’offerta di un vino, ma piuttosto di un contesto culturale, fatto di storia, territorio, vitigni autoctoni, che non può essere imitato. L’Italia rappresenta quindi per il vino di casa nostra una garanzia implicita di qualità su cui puntare per affermarsi sui mercati: se da una parte, infatti, vi è un trend positivo della produzione e del consumo di vino fuori dai confini europei, dall’altra si sta assistendo in Italia, come in altri paesi dell’unione ad una forte concentrazione del mercato interno, mentre la concorrenza dei “nuovi produttori” di vino quali California, Australia, Sudafrica e Cile, è sempre più presente.

Se vuoi saperne di più su vite e vino nel mondo e nel mercato leggi i seguenti capitoli del volume “la vite e il vino” della collana Coltura & Cultura, basta un click: Vite e vino nel mondoVite e vino nel mercato
 

Vota il contenuto:

Voti totali: 4719

 

Coltura & Cultura